Oreste Zevola - Saturn's Banquet

12 marzo 2009 - 12 aprile 2009

La Galleria Al Blu di Prussia è lieta di ospitare Saturn's Banquet,personale di Oreste Zevola a cura di Maria Savarese.
L'artista in questa mostra – patrocinata dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici – crea un percorso iconografico fatto di simbologie legate all’antico mito di Saturno.
Come un singolare ritrovamento archeologico, ma anche come una rappresentazione di un banchetto rituale,Zevola dispone su di un lungo tavolo di acciaio ricoperto di cenere nera i simulacri e gli oggetti della mitica “età dell’oro”.
La materia usata per la realizzazione di queste forme è la ceramica, resa brillante dallo smalto che la ricopre in superficie.
Un candore lunare accentuato dalle luci soffuse, dà vita ad un’armonica danza, a cui partecipano satiri e dèi, uomini e animali.
In uno spazio antistante sono esposti,inoltre, gioielli in argento, piccole sculture da indossare, molte delle quali ispirate allo stesso tema del mito di Saturno.

La mostra sarà visitabile dal 12 marzo al 12 aprile 2009.
Orari di apertura: dal martedì al venerdì ore 17,00 – 20,00; sabato ore 10,30 – 13,00 e 17,00 – 20,00
Note Biografiche:
Oreste Zevola è nato a Napoli nel 1954, vive e lavora fra Napoli e Parigi. Affianca l’attività espositiva a quelle di illustratore e designer: i suoi disegni sono stati pubblicati da testate come Liberation, New Yorker, Wall Street Journal, Washington Post e da riviste delle edizioni Mondadori, Times, Forbes e Bloomberg. È autore del logo del nuovo Teatro Stabile di Napoli e dei disegni per il film Il resto di niente di Antonietta De Lillo; sua è l’immagine per il manifesto del film De Guerre Lasses premiato Film della Pace al Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Tra le sue pubblicazioni: 1799, Ed. Antonia Jannone, Milano 2004; Cane di Pane, Ed. Orecchio Acerbo, Roma 2002; Sky Fang, Ed.Maeght, Parigi, 2000; Inanimés, Ed Vitriol, Parigi 1998. Nel 2006 ha realizzato le immagini di Sida Centrafrique Special Project with Philippe Gabrié, un'ipotesi di comunicazione visiva per informare la popolazione centroafricana dei rischi legati alla cattiva conoscenza dell'AIDS, ideata in collaborazione con l’Ambasciata Francese e il Ministero degli Esteri.

 

Galleria Fotografica