Giovanni Gastel: Selected Works

Ripresa di stagione, venerdì 18 ottobre, per la galleria Al Blu di Prussia (via Gaetano Filangieri, 42 – Napoli) – lo spazio multidisciplinare di Giuseppe Mannajuolo e Mario Pellegrino – che dà inizio al XII anno di attività con “Selected Works”, la mostra che vedrà il maestro fotografo Giovanni Gastel per la prima volta a Napoli, culla della cultura, tra i poli più ricchi di sensibilità e contenuto artistico del nostro bel Paese.

Grande attesa per questa personale, a cura di Maria Savarese, con circa ventisette delle opere più significative dell’artista milanese che ha calcato le scene del palcoscenico culturale internazionale per oltre quarant’anni.

Dopo la mostra dedicata a Francesca Woodman ed alle oltre 150 fotografie dalla collezione di Carla Sozzani, esposte per la prima volta in Italia proprio qui a Napoli, fra la galleria Al Blu di Prussia e Villa Pignatelli – Casa della Fotografia, Maria Savarese continua questo approfondimento nella fotografia di moda internazionale proponendo una selezione di opere dell’imponente lavoro artistico e fotografico di Giovanni Gastel, realizzate fra il 1989 ed il 2017, sia a colori che in bianco e nero.

Volti accennati, ritratti, chiari-scuri, tagli e ritagli accompagneranno lo spettatore in un universo apparentemente semplice in cui le donne sono le assolute protagoniste: catturano, affascinano e mostrano a tratti il loro lato più vero.

Le fotografie di Giovanni Gastel sono proposte ed allestite in modo assolutamente casuale, senza limiti spazio-temporali come si è soliti fare quando ci si trova di fronte ad una complessità estetica che non deve essere spiegata. Passato, presente e futuro convivono in bustier mozzafiato, in cappelli a tesa larga, trasparenze vedo e non vedo, accessori-gioiello immortalati per le riviste di moda più patinate.

Come lo stesso artista afferma: “considero le fotografie al pari di messaggi nelle bottiglie, io scrivo il contenuto, poi lo butto in mare e poi in qualche modo me lo dimentico e ha una vita propria …”. “Per me ogni espressione artistica, ha un corpo e un’anima. Viste da angolazioni diverse, le immagini acquisiscono nuove interpretazioni in un divenire continuo”.

Galleria Opere

Rassegna stampa